Quando non conta solo cosa mangi ma anche a che ora...

Per mangiare sano alle volte non serve solo fare attenzione agli alimenti e alle tecniche di cottura ma anche agli orari in cui decidiamo di fare un rapido spuntino o un lauto pranzo domenicale... Il Prof Marcello Ticca, docente di scienza dell'alimentazione, ci da qualche consiglio al riguardo

La suddivisione canonica della giornata in tre pasti principali, colazione, pranzo e cena, più due spuntini deriva dalla nostra tradizione culturale. In realtà la scienza detta cronobiologia, che studia i ritmi biologici, indica che la suddivisione della giornata in 5 pasti è ben armonizzata con i picchi di fame dell'individuo.

Il picco di fame più alto è quello meridiano, attorno alla metà della giornata e corrisponde al nostro pranzo. Gli altri due picchi sono al mattino e alla sera.